Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, consultala se vuoi negare il consenso. Acconsenti all’uso dei cookie?

25.09.2017 | Armadio Verde Team

Come vestire i bambini nelle mezze stagioni

 

Un autunno caldo come quello di quest'anno porta con sé ancora più indecisione. Ma in soccorso arriva la tattica "a cipolla". Ecco tutti i suoi segreti

 

Fa caldo, poi fa freddo, poi ritorna il sole. La mezza stagione è imprevedibile, ancor di più quest'anno dove l'autunno si sta rivelando davvero caldo, con giornate ancora soleggiate che sembrano non voler cedere mai al freddo. Certo, ci fa piacere che si possa ancora godere di queste temperature, ma in effetti l'escursione termica giorno/sera inizia a farsi sentire, i rovesci temporaleschi sono sempre dietro l'angolo e la mattina quando si butta il naso fuori dalla finestra l'incognita è sempre lì: come vesto i bimbi oggi?

 

Per non sbagliare mai, ecco che arriva in soccorso l'intramontabile tattica "a cipolla", un vero evergreen: se va bene per noi, siamo certe che vada ancora meglio per loro. Con un po' di pazienza dobbiamo abituare i nostri piccoli a capire che se hanno caldo, invece che sudare è bene che si tolgano qualcosa. Viceversa, quando iniziano a sentire freschino, meglio coprirsi in fretta che di raffreddori e febbri non ne vogliamo.

 

 

Partiamo dall'esterno e sondiamo tutti gli strati.

  • I magici aiutanti, ovvero il cappellino, i guantini, la sciarpa. All'occorrenza, sono in grado di salvare la situazione.
  • Cappotto, giacca, piumino leggero, smanicato imbottito, antivento con cappuccio. In autunno tutto è concesso, il criterio di scelta è il gusto personale, la praticità, la funzionalità. I nostri bambini devono essere in grado di muoversi liberamente. Teniamo presente che se il capospalla è pesante, non è detto che sia per forza caldo. Ci sono anche gusci in materiale tecnico colorato che non pesano molto ma sono in grado di isolare dal freddo come pochi altri.
  • Per i capi che stanno più a contatto con la pelle, scegli tessuti naturali. Il cotone organico, per esempio. E il tuo unico obiettivo, anche qui, è uno solo: la comodità. Meglio la felpa con la zip e il maglione con i bottoni piuttosto che il lupetto o il girocollo. Una t-shirt invece che una camicia. I pantaloni con l'elastico (dove si può), piuttosto che calzamaglia e gonna o anche solo al posto di modelli che hanno mille bottoni.
  • La maglia intima è un valido alleato nei giorni più freddi. Asciuga l'eventuale sudore e trattiene il calore corporeo.
  • Ai piedi, se puoi, opta per scarpe pratiche. Con gli strappi finché sono piccoli, in ogni caso fatte con pellami morbidi e senza troppe stringhe. Attenzione chiaramente anche alla suola: spesso molti marchi propongono prodotti fashion ma non prestano attenzione al plantare interno, che invece deve sorreggere la postura dei più piccoli.