Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, consultala se vuoi negare il consenso. Acconsenti all’uso dei cookie?

04.08.2019 | Armadio Verde Team

Le scarpe col plateau: patrimonio dell'umanità

Tacchi sì, ma comodi, i plateau

di Rossella Calabrò

Vabbe', io riesco a inciampare persino con le ballerine, quindi non sono una persona da tacchi. Troppo distratta, troppo con la testa tra le nuvole, e troppo innamorata della comodità. Però mi piace guardare quelle donne, per me assolute eroine, che camminano a dieci, ma anche oltre i quindici centimetri di altitudine, con le gambe lunghe lunghe da fenicottero e l'andatura spesso deliziosamente traballante. (Cioè, a me pareva disdicevolmente traballante, ma alcuni esemplari di sesso maschile di mia fiducia mi hanno resa edotta di un fatto insospettabile: quella camminata tra lo stambecco ubriaco e il velociraptor - per via delle ginocchia piegate - in realtà agli uomini risulta tremendamente sexy).

Però. Però c'è un però, che si chiama plateau.

Le scarpe col plateau sono una benedizione, una figata pazzesca, un compromesso geniale tra comodità e fenicotterità. Allungano gamba e falcata di parecchio - e di conseguenza anche il sedere risulta collocato ai piani alti - ma senza che i poveri piedi siano costretti a poggiare soltanto sulla parte anteriore. Che poi a lungo andare si danneggiano.

Insomma, le scarpe col plateau le metto anch'io. Più che altro sandali, non troppo alti comunque, ma li metto, e mi sento una regina. Non traballo deliziosamente, non caracollo ma, soprattutto con i pantaloni, queste scarpe con plateau, chiamiamole platesse tanto per rendercele ancora più appetibili, mi stanno proprio bene. E percorro chilometri e chilometri senza nominare a ogni passo il nutrito gruppo di V.I.P che abitano in cielo. :)

La mia amica Simona, che ha delle gambe pazzescamente belle, le platesse le indossa sempre, ne ha a centinaia. Anzi, due o tre paia qualcuna di voi le ha acquistate proprio qui su Armadio Verde, perché Simona tempo fa me le ha date da spedire, felice di regalarmi stelline (le amiche, altro patrimonio dell'umanità). Un paio di sue platesse erano gialle e blu, bellissime, praticamente nuove, ma lei ha il 36 scarso, io il 38, e mi sentivo come Anastasia e Genoveffa, le sorellastre di Cenerentola quando provano la scarpina di cristallo.  :)

Anzi, se chi le ha adottate, le belle platesse di Simona, mi sta leggendo, mi piacerebbe che mi raccontasse com'è la vita insieme a loro.

#abbigliamento usato, #blog moda, #vestiti usati, #donne, #tè verde, #amiche, ##armadioverde, ##rossellacalabrò, #second hand, #plateau, #scarpe col plateau, #tacchi, #ballerine, #zeppe, #scarpe