Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, consultala se vuoi negare il consenso. Acconsenti all’uso dei cookie?

15.04.2019 | Armadio Verde Team

L'insostenibile dolcezza dello shopping compulsivo

di Rossella Calabrò

 

Non so se a voi è mai capitato. Confesso che a me sì.

In preda a raptus da shopping compulsivo, l'altra sera ho deciso di avere as-so-lu-ta-men-te bisogno di una giacca rossa. Impossibile, imperdonabile non averla nel mio armadio. Allora vado su armadioverde.it, uso i filtri (una benedizione), imposto tipologia, colore e taglia. Metto anche marche top, in un accesso di snobbismo (poi passa e si aggiunge marche premium, e poi ancora ci si adatta anche al basic, ché la compulsione mica sta a guardare troppo per il sottile).

A un certo punto, tac, eccola, la giacca dei miei sogni. Carrellamento immediato, carta di credito, grazie per l'acquisto. Felice come una pasqua, me ne vado a dormire.

La mattina dopo vado a riguardarmela, sul mio profilo, tra gli ordini. Così, per coccolarla e farla sentire desiderata in attesa del suo intrepido viaggio verso di me.

Proprio bella, sì sì. Misure perfette, tra l'altro. (Voi le controllate, le misure nella scheda di ogni capo? Sono utilissime). Vediamo chi l'ha mandata. Toh, l'ha mandata una swapper che si chiama Rossella come me. Ma dai.

L'avrete capito: quella Rossella che aveva mandato la giacca ad Armadio Verde ero io. Che me la sono ricomprata senza accorgermene.

Un po' (molto) mi è venuto da ridere, un po' mi sono data della cretina. Evabbe'.

Dopo qualche giorno, la giacca Lassie (chiamiamola così) è arrivata a casa mia. Bella, bellissima, nemmeno tanto offesa per essere stata abbandonata. L'ho provata: la luce del lino è unica, non ce n'è. Per non parlare delle misure perfette. Non ci crederete, ma l'ho amata come non l'avevo mai amata prima, quando abitava placida e serena nel mio armadio.

Proprio vero che, quando diamo per scontata la presenza di qualcosa - o di qualcuno - si rischia di disamorarsi. Ma basta un piccolo evento strappalacrime, un ritorno improvviso, un colpo di scena da soap opera, e il sentimento diventa chiaro, quasi abbagliante. Con quella luce pazzesca di cui solo il lino, e l'amore, risplendono.

Ciao, giacca Lassie, bentornata a casa.

#armadio verde, #rossella calabrò, #shopping compulsivo, #dare l'emore per scontato, #abiti usati, #giacca rossa, #blog moda