Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, consultala se vuoi negare il consenso. Acconsenti all’uso dei cookie?

07.07.2019 | Armadio Verde Team

Pollice verde o pollice nero? Vi svelo un segreto

piante in casa

di Rossella Calabrò

 

La mia amica e vicina di casa Eleonora ha, sul balcone, una piantina di avocado. La vedo ogni mattina dalle mie finestre: certi giorni è felice e pimpante, tutta gonfia di acqua (la piantina, non Eleonora), altri giorni è lì che sta tirando gli ultimi, semisvenuta, con i piedini raggrinziti nella terra arida e le foglie tutte in giù, come le braccia di chi non ce la fa più.

 

Quando la vedo davvero messa malissimo, mando un WhatsApp a Ele per avvertirla. Tipo: L'ordine degli avocadi le intima di brandire l'innaffiatoio. Lei ride, e subito disseta la creaturina verde. L'ordine degli avocadi ringrazia, le scrivo allora.

 

Ma ora vi svelo un segreto che è anche un paradosso: il peggior killer delle piante in vaso, sapete chi è? La cocciniglia? No. Gli afidi? No. Il temibile ragnetto rosso? No. È l'acqua. Ma dai, direte voi. Essì, dico io. Perché l'eccesso di acqua, invece di dissetare, affoga. O meglio: fa marcire le radici.

 

In natura questo non succede, può piovere per giorni ma nessuno marcisce (magari l'umore ne risente, ecco, quello sì). Ci pensa la terra, a far evaporare l'acqua in eccesso o a distribuirla tutto intorno, lasciando le radici appena umide.

 

Per le piante in vaso è tutta un'altra faccenda. Con le loro radici strette strette nel contenitore innaturale che gli abbiamo assegnato, patiscono. È molto meno rischioso, per la loro vita, annaffiarle poco che annaffiarle troppo. (Questo secondo me vale anche per le persone, ché stare troppo addosso non giova ai rapporti).

 

Infatti il piccolo avocado di Eleonora, che chiameremo Otto perché passa una vita sull'otto volante, tra annaffiature che lo portano suuuuuuu e aridità che lo porta giùùùùù, in fondo se la cava molto bene. Certo, quando ha sete inchina le foglie come se stesse pregando (in realtà non sta pregando ma tirando robusti accidenti, però voi non ditelo a nessuno), eppure se la cava. Se Ele lo innaffiasse troppo spesso, l'avocado Otto morirebbe. E un avocado in famiglia serve sempre. :)

 

Quindi, se pensate di avere il pollice nero, anziché verde, fate questo esperimento: somministrate meno acqua alle vostre piante in vaso. E vedrete che il vostro pollice cambierà subito colore.

 

 

P.S. Se poi volete approfondire e scoprire altri segreti per coltivare con successo le piante, ma anche voi stesse, in libreria c'è "Il balcone delle meraviglie", scritto da me medesima. :)

#blog, #rossella calabrò, #tè verde, ##armadioverde, #avocado, #il balcone delle meraviglie, #come curare le piante, #pollice verde, #piante in vaso, #giardinaggio