Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, consultala se vuoi negare il consenso. Acconsenti all’uso dei cookie?

02.01.2019 | Armadio Verde Team

Tutte le calze della Befana

 

Chi ha detto che dovete obbligatoriamente comprare una calza nuova ogni anno da riempire con i dolciumi? Leggete qui qualche idea alternativa per festeggiare l'Epifania

 

“La Befana vien di notte...” e ci riempie la calza di dolcetti o di carbone (ma tanto è dolce anche quello). La tradizione della calza appesa al camino o all'albero ha conquistato tutti, piccoli e grandi. Non solo i bambini aspettano di vederla piena di cose buone da mangiare e di regalini, ma è prassi anche tra gli adulti.

Ma attenzione, non è necessario comprare ogni anno una calza nuova, spendendo sempre soldi. Ci sono molte alternative, ingegnose e curiose, che vi faranno risparmiare senza essere banali e senza riproporre per forza la calza dell'anno precedente. Ecco qui i consigli per voi.

 

 

- LA CALZA FATTA DI CALZE. Se avete un po' di pazienza e siete abili con la macchina da cucire, che cosa c'è di meglio? Recuperate vecchi calzini spaiati, oppure rotti e irrecuperabili. Tagliate le parti malandate e gettatele. Con quelle che avete salvato (dopo averle lavate), cucite una nuova calza, fatta di scarti. Sarà coloratissima e divertente! In pratica avrete un calzino con il piede in un modo, il tallone di un'altra calza, la caviglia di un'altra ancora e così via fino a salire. Quanti più pezzi aggiungete, tanto verrà meglio.

 

- LA CALZA AL FORNO. L'idea che non ti aspetti: una calza fatta di pasta sfoglia e cotta al forno! In pratica, una calza da mangiare! Da regalare a una persona golosona, magari con cui trascorrerete il pranzo dell'Epifania, in modo che si possa trasformare in un comodo antipasto. Farcitela con quello che vi piace di più, et voilà, è servita!

 

 

- LA CALZA CON LA CARTA DEI REGALI. Questo è un grande classico: costruire la calza con i materiali di recupero. Prendete per esempio la carta dei regali di Natale, oppure vecchie riviste, o cartoncino. Forbici, colla e via! Un nastrino sul bordo e un occhiello per appenderla completeranno il tutto.

 

- LA CALZA VERA, LA SCARPA VERA. Se siete arrivate con l'acqua alla gola e non avete realizzato/comprato la calza, non preoccupatevi! Potete sempre prendere una calza che usate già, o ancora meglio, una calza della persona a cui volete regalare i dolci, meglio se la sua preferita! Una simpatica alternativa? Prendete una scarpa, oppure una pantofola, e riempite!

 

- LA CALZA CON LA STOFFA. Ecco un'altra ottima soluzione. Se avete vestiti rotti e inutilizzabili, o lenzuola, stracci, panni, coperte che dovete gettare, perché non riutilizzare tutto? Con l'aiuto di una macchina da cucire, potete confezionare delle belle calze, magari a effetto patchwork.